RE: primo dato C1 per la provincia di Bologna

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative ai mammiferi selvatici del nostro territorio

Moderatore: Luca Lapini

Rispondi
Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 505
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

RE: primo dato C1 per la provincia di Bologna

Messaggio da Luca Lapini » 21 feb 2022

Carissimi,

il 27 gennaio 2022 uno Sciacallo dorato (Canis aureus) è stato ripreso dalle foto-trappole tese da Dante Bonazzi, Alessio Farioli e Lorenzo Rigacci in Comune di Calderara di Reno, provincia di Bologna.

La qualità della ripresa è tale da consentire una sicura identificazione della specie, facendola diventare informazione certa (C1 sensu Hatlauf et al., 2016)

Come ricorderete, questa provincia era finora coperta da un solo dato di C3 (esemplare investito di sicura identificazione ma non dettagliatamente georeferenziato: https://storianaturale.comune.fe.it/mod ... hp?c=moNS8)

Questa nuova informazione conferma dunque per la prima volta la presenza della specie nella provincia di Bologna

Il dato verrà immediatamente inserito in Canis aureus news, per favorire l'identificazione della specie attraverso la condivisione di immagini correttamente identificate

Abbiamo infatti continue conferme che la confusione di attribuzione Lupo Sciacallo Volpe è ancora totale sia in Italia sia in molte parti d'Europa raggiunte da questa specie da poco tempo

La confusione riguarda anche specialisti di lupi attivi dagli anni '70-80, testimoniando l'oggettiva difficoltà di identificazione di Canis aureus nel confronto con Canis lupus

Non critichiamo nessuno; sapendo quanto è difficile valutare immagini da camera trapping

Nessuno nasce imparato; il senso di Canis aureus news è proprio questo:

favorire il riconoscimento della specie anche nel nostro paese, onde consentire il suo monitoraggio in tempo reale

La stessa cosa sta accadendo in gran parte d'Europa

Obiettivo della nostra attività è che la presenza di Canis aureus diventi normale, parte delle conoscenze faunistiche condivise da tutta la popolazione italiana

Cordialità, Luca Lapini

Rispondi