Re: Canis aureus in Val di Fiemme

Discussioni su identificazione, ambienti e comportamenti, informazioni e curiosità relative ai mammiferi selvatici del nostro territorio

Moderatore: Luca Lapini

Rispondi
Avatar utente
Luca Lapini
Moderatore
Messaggi: 504
Iscritto il: 20 giu 2012
Socio di A.ST.O.R.E.: NO

Re: Canis aureus in Val di Fiemme

Messaggio da Luca Lapini » 31 mar 2022

Carissimi,

Il 15 marzo 2022 Giuseppe Listorti, dell'associazione "Io non ho paura del lupo", impegnato nella videosorveglianza remota dei lupi della Val di Fiemme, ha ripreso uno sciacallo dorato.

Si tratta di un dato di un certo interesse, essendo il primo per queste zone.

Il commento di Giuseppe:

"Difficile descrivere le emozioni che si provano quando l’animale di cui stai provando a seguire le tracce da settimane, cercando di indovinarle tra quelle delle decine di cani che frequentano giornalmente i nostri boschi, si palesa davanti la fototrappola. Eccolo il mio lupo! Ma che piccolo che è! Non sarà mica… Infilo la scheda sd in tasca, controllo che sia chiusa per bene e faccio di corsa i 3km che mi separano dalla macchina con in testa un solo pensiero: ma cosa vuoi riconoscere da uno schermo così piccolo, arrampicato in mezzo al bosco?! Sta a vedere che è solo una volpe con la coda mozzata! E invece eccolo, il mio primo sciacallo dorato!
Siamo nei boschi sopra Varena, alle pendici del Corno Nero."

Ringraziamo Giuseppe e l'associazione tutta per il loro impegno e disponibilità e facciamo loro i nostri più vivi complimenti.

Il materiale raccolto da Giuseppe verrà immediatamente condiviso sulla cartella di libero accesso Canis aureus news, che da tempo segue l'espansione del piccolo canide con report periodici.

Il più recente mostra la recente espansione di Canis aureus in Italia Centrale, che potete scaricare da qui: https://www.habitatonline.eu/

Cordialità, Luca Lapini

Rispondi