Stampa il PDF della pagina

Atlante degli Uccelli nidificanti nel FVG



La nostra Regione è caratterizzata dalla presenza di una molteplice serie di habitat importanti per l’avifauna, un’alta biodiversità che va dalle Alpi e Prealpi fino alle zone umide della costa e annovera ambienti importanti come ad esempio i Magredi, la zona delle risorgive e il Carso. Tale ricchezza è già stata sottolineata in varie pubblicazioni a livello nazionale che hanno evidenziato l’importanza di questi territori anche dal punto di vista biogeografico, sia sotto l’aspetto floristico-vegetazionale sia sotto quello della fauna, essendo una zona in cui si sovrappongono gli areali di molte specie di diversa origine e provenienza.

Per restare nell’ambito dell’avifauna, l’Atlante degli uccelli nidificanti in Italia (Meschini & Frugis 1983) ha individuato nella porzione di territorio di forma quadrata di 20 km di lato che ha come baricentro il Golfo di Panzano e comprende i territori della parte bassa della provincia di Gorizia e di quella alta della provincia di Trieste, il numero massimo di specie nidificanti presenti a livello nazionale.

Le ricerche sull’avifauna nidificante in regione hanno interessato negli ultimi 20 anni, ma in periodi di tempo diversi, soprattutto le province di Pordenone, Trieste e Gorizia, più altre indagini che hanno interessato ridotte porzioni del territorio di Udine. Mancano però ricerche sull’avifauna nidificante di quest’ultima provincia che da sola comprende più del 60% del territorio regionale.

Fino ad ora non era mai stato avviato un progetto che prevedesse la realizzazione di un atlante  regionale. Dopo qualche titubanza iniziale, dovuta essenzialmente al coivolgimento di qualche ente che potesse dare un contributo economico che coprisse almeno le spese, la nostra Associazione ha dato il via a tale iniziativa, che in linea teorica dovrebbe svilupparsi nei prossimi cinque anni, cercando di coinvolgere il maggior numero di ornitologi e appassionati possibile.

Il principale scopo di un Atlante ornitologico delle specie nidificanti è quello di fornire, in un periodo di tempo contenuto, le carte distributive di tutte le specie che si riproducono in un determinata area, per quanto ci riguarda l’intero territorio regionale. Il territorio da indagare deve essere suddiviso in unità di rilevamento (U.R.) facendo riferimento ad una griglia regolare (porzioni di territorio di uguale superficie) all’interno delle quali dovranno essere censite tutte le specie che si riproducono o che si presume possano riprodursi.  Il risultato finale non rappresenterà mai la reale distribuzione di tutte le specie ma sarà il miglior tentativo che si potrà fare su una realtà biologica sempre in movimento, e la qualità del lavoro dipenderà soprattutto dall’accuratezza e dalla quantità dei dati raccolti.

Meschini E., Frugis S., 1993. Atlante degli Uccelli nidificanti in Italia. Suppl. Ric. Biol. Selvaggina, XX: 1-344.